Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

Riscaldatori

( Quantità di prodotti: 6 )

Ho bisogno di un riscaldatore per acquari?

I pesci d'acquario, a seconda della specie, hanno bisogno di un filtraggio, di un'aerazione e di una temperatura dell'acqua adeguati. In molti casi, l'acqua dell'acquario dovrà essere riscaldata per fornire ai pesci e alle piante dell'acquario le condizioni giuste.

È qui che si rivela utile un riscaldatore per acquari. Il negozio, che sia online o in una cartoleria, è il posto giusto per chiedere il parere di un esperto, perché la scelta del riscaldatore non deve essere casuale. Sono molti gli aspetti da considerare nella scelta di questo tipo di apparecchiatura.

Riscaldatori per acquari - tipi

I riscaldatori universali sono i dispositivi più popolari e basilari utilizzati per riscaldare l'acqua negli acquari. Per chi inizia l'avventura con l'acquariofilia, questo è il riscaldatore ideale. Il prezzo di un riscaldatore di questo tipo è relativamente basso e sarà perfetto per gli acquari più piccoli, fino a 50 litri. I riscaldatori universali sono disponibili in versioni con termostato incorporato, ma se ne trovano anche alcuni che non dispongono di questo dispositivo.

I riscaldatori interni al filtro sono incorporati nei filtri esterni dell'acquario. Questi riscaldatori, oltre a svolgere la loro funzione di base, hanno un importante vantaggio: sono nascosti nel filtro e non occupano spazio aggiuntivo nell'acquario.

Se tenete all'estetica del vostro acquario, date un'occhiata ai riscaldatori sottovetro. Vengono installati sul fondo dell'acquario, sotto la ghiaia e le pietre. Un riscaldatore di questo tipo rimane invisibile nell'acquario, contribuendo così all'estetica dell'acquario.

Come scegliere un riscaldatore per acquari?

La temperatura ottimale dell'acqua per i pesci d'acquario è compresa tra 23 e 30 gradi. Un riscaldatore aiuta a mantenere una temperatura dell'acqua costante e adeguata. Nella scelta del riscaldatore giusto, è importante tenere conto non solo delle dimensioni dell'acquario, ma anche della temperatura ambiente e del tipo di acquario (con o senza coperchio). Come si fa a decidere quale riscaldatore per acquari fa al caso vostro?

Le dimensioni dell'acquario sono il primo e più importante fattore che determina la scelta del riscaldatore. La potenza del riscaldatore è strettamente legata al volume dell'acquario. La regola empirica seguita dalla maggior parte degli acquariofili è di 0,5 W per litro d'acqua. I negozi offrono riscaldatori di varie potenze, da 5 a 300W. Nel caso di acquari di grandi dimensioni, è possibile installare anche due riscaldatori per adattare al meglio le condizioni alle esigenze degli animali che vi abitano.

Un altro criterio importante è il termostato. I riscaldatori per acquari sono disponibili con o senza termostato. Un riscaldatore termostatico per acquari è un dispositivo che regola la temperatura in base alle esigenze dei pesci che vi vivono. Il termostato si accende o si spegne automaticamente, il che, oltre a mantenere la temperatura ottimale dell'acqua, consente di risparmiare energia. Per i riscaldatori che non dispongono di un termostato integrato, è consigliabile acquistare questo dispositivo separatamente.

La qualità e la precisione giocano un ruolo importante nella scelta del riscaldatore. I materiali di cui sono fatti i riscaldatori per acquari sono solitamente vetro o plastica. I riscaldatori in vetro sono più comuni, ma quelli in plastica sono sempre più scelti dagli acquariofili grazie alle loro dimensioni ridotte e all'involucro infrangibile. Il riscaldatore per acquari deve essere soprattutto impermeabile e resistente al calore, in modo da garantire la sicurezza dei pesci. Le piante e gli animali d'acquario più esigenti hanno bisogno di una temperatura costante, quindi la precisione del riscaldatore è fondamentale. Un buon riscaldatore per acquari consente di impostare la temperatura con precisione fino a 0,5 gradi centigradi.

Riscaldatore per acquari: luogo e metodo di installazione

Per svolgere bene la sua funzione, il riscaldatore deve essere installato nel posto giusto. I riscaldatori vengono solitamente montati sulla parete dell'acquario. L'unica eccezione è rappresentata dai riscaldatori sotto la ghiaia, che vengono collocati sul fondo dell'acquario. Il riscaldatore può essere collocato anche all'interno o accanto al filtro.

È importante che il riscaldatore sia completamente immerso, in quanto tutta la sua potenza verrà utilizzata per riscaldare l'acqua. Inoltre, non deve essere spento. Dovrebbe funzionare sempre - i riscaldatori con termostato si accendono e si spengono automaticamente, mantenendo così una temperatura costante dell'acqua nel serbatoio.

La temperatura dell'acqua è uno dei fattori più importanti per garantire condizioni di vita ottimali a pesci e piante d'acquario. L'acqua troppo fredda o troppo calda può causare malattie e persino la morte delle creature subacquee. È quindi importante scegliere il riscaldatore giusto. Il riscaldatore per acquari con o senza termostato, la scelta della potenza e del tipo sono dilemmi che molti acquariofili devono affrontare. Tuttavia, una buona scelta del riscaldatore determinerà la possibilità di godere a lungo del vostro regno subacqueo.

pixel