Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

UN GATTO PUÒ BERE IL LATTE? LA RISPOSTA NON È OVVIA

2024-01-05
UN GATTO PUÒ BERE IL LATTE? LA RISPOSTA NON È OVVIA

Il gatto che beve il latte è ormai così radicato nella nostra immaginazione che non riusciamo a immaginare che possa essere altrimenti. Quando troviamo un randagio sulla soglia di casa, la prima cosa che prendiamo è il latte fresco che beviamo noi stessi. Ma questa è davvero la soluzione migliore per i gatti? I gatti possono bere il latte, come ci hanno convinto le favole e anni di pratica?

Purtroppo, la risposta alla domanda se i gatti possono bere il latte non è semplice e diretta. Certamente, il latte della madre del gatto è la parte principale dell'alimentazione dei piccoli gattini. Di solito se ne nutrono fino all'età di 8 settimane, a volte ci vuole più tempo, fino a un massimo di 12 settimane.

Cosa succede che dopo questo periodo i gatti non dovrebbero generalmente bere latte? L'enzima responsabile della digestione del lattosio, che si trova nel latte animale, scompare nel loro organismo. Per questo motivo, i gatti di piccola e grande taglia di solito non tollerano questo alimento, il che può manifestarsi con eruzioni cutanee, diarrea o vomito. I sintomi sono simili a quelli dell'intolleranza al lattosio nell'uomo.

Il gatto beve latte per salute o per puro piacere?

Capita che alcuni gatti non avvertano alcun sintomo spiacevole dopo aver bevuto il latte. Tuttavia, è opportuno che un gatto beva il latte, anche se lo tollera bene? Sicuramente non dovrebbe essere somministrato con la stessa frequenza dell'acqua. La ciotola del gatto deve essere sempre riempita con acqua pulita, da cambiare più volte al giorno. È la bevanda di base e più sana per il gatto, soprattutto se lo si nutre con cibo secco.

Se il gatto non mostra alcuna reazione allergica al latte, è possibile darglielo, ma molto occasionalmente e in piccole quantità. Tuttavia, si tratta di un'operazione rischiosa perché i gatti sono per natura dei grandi golosi che amano il gusto grasso del latte. Abituarli a questo alimento può essere una seccatura nel corso del tempo e avere ripercussioni sulla loro salute. Per questo motivo, è più sicuro dare loro acqua fresca e sostituire la bevanda al latte con i loro snack preferiti dedicati ai gatti.

Se tuttavia il vostro gatto miagola con desiderio per una porzione di latte, potete provare con i prodotti lattiero-caseari studiati per i gatti. Non contengono lattosio o altri ingredienti dannosi. Al contrario, alcuni di essi contengono un ingrediente importante nella dieta del gatto, la taurina, responsabile della salute della vista e delle ossa. In questo caso, è necessario conoscere bene il prodotto che si vuole dare al gatto, poiché alcuni latti pensati per i gatti possono contenere lattosio difficile da digerire. Ricordate anche che l'inappetenza o il malessere del gatto possono essere legati a una malattia, quindi consultate subito il veterinario se avete dei dubbi.

Un gatto può bere latte di capra, di pecora o vegetale?

E altri tipi di latte? Il vostro gatto beve latte di capra, di pecora o di origine vegetale? Sebbene il latte di capra non contenga lattosio, è molto grasso e calorico. Conoscendo la natura golosa del gatto, è meglio non abituarlo a questa bevanda. Anche il latte di soia è privo di lattosio, ma contiene altri ingredienti dannosi per il gatto, quindi è meglio evitarlo. Lo stesso vale per il latte di pecora, che contiene più lattosio del latte vaccino e può essere molto dannoso per i gatti sensibili.

Quindi cosa dovrebbe bere un gatto? Il latte non è certo uno dei prodotti essenziali della sua dieta. Al suo posto, è molto più salutare dargli dell'acqua fresca, che dovrebbe sempre avere nella sua ciotola.

pixel