Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

UN CANE PUÒ MANGIARE MANDARINI, ARANCE E LIMONI? AGRUMI PER IL VOSTRO CANE

2022-12-01
UN CANE PUÒ MANGIARE MANDARINI, ARANCE E LIMONI? AGRUMI PER IL VOSTRO CANE

Il periodo autunnale e invernale è per molti indissolubilmente associato agli agrumi. Arance profumate, mandarini saporiti, pompelmi belli , pompelmi grandi e molto sani: tutti hanno associazioni molto positive. Sono associati al calore, al sole, e anche... al Natale! Ma questi frutti, così buoni e salutari per gli esseri umani, sono adatti anche ai quattro animali domestici? Il cane può mangiare gli agrumi o è meglio evitarli?

È la stagione degli agrumi! Cosa contengono queste prelibatezze?

Anche se oggi in Italia gli agrumi si trovano senza problemi in qualsiasi periodo dell'anno, un tempo erano un frutto tipicamente stagionale. Questo è ormai un ricordo del passato, ma tradizionalmente è il momento in cui gli agrumi si trovano più spesso sulle tavole.

Sane, dolci e gustose, hanno anche un ottimo profumo: non c'è da stupirsi che attirino l'attenzione non solo degli umani, ma anche dei cani. Tuttavia, gli agrumi per i cani sono davvero una buona idea? Scoprite cosa contengono e la nostra risposta alla domanda: i cani possono mangiare mandarini, arance e altri agrumi? Oppure è meglio cercare un'altra fonte di vitamine e altri ingredienti benefici?

Vitamine

Gli agrumi sono una fonte di vitamine. I limoni, le arance o i mandarini sono principalmente associati alla presenza di vitamina C, ma si trovano anche la vitamina A, E e quelle del gruppo B. La vitamina C è un eccellente antiossidante. Protegge il cane dal cancro e ritarda il processo di invecchiamento.

È anche coinvolto nella coagulazione del sangue e protegge le articolazioni del cane dalle infiammazioni. La vitamina A è responsabile delle condizioni della pelle e del pelo del cane. La sua carenza può portare a perdita di pelo, prurito persistente e irritazione. Protegge anche gli occhi del cane: impedisce che la cornea si annebbi e la protegge dalla cheratosi e dalla cecità notturna.

La vitamina E influisce anche sulle condizioni del mantello del cane, oltre a essere responsabile dell'aumento delle difese immunitarie, a contribuire alla lotta contro le infezioni fungine e ad accelerare il processo di guarigione delle ferite. Le vitamine del gruppo B sono responsabili della condizione del cane, dei livelli di energia e del corretto funzionamento del sistema nervoso. In caso di carenza, il cane può, ad esempio, essere letargico e stancarsi rapidamente.

Fibra

Le fibre supportano l'intero sistema digestivo. In quantità sufficienti, previene sia la diarrea che la stitichezza. Riduce inoltre il rischio di malattie cardiache. Ha anche un enorme impatto sulla perdita di peso del cane. Dà all'animale un senso di sazietà riempiendo il tratto digestivo. Grazie ad esso il cane perde peso in modo più rapido ed efficiente. È inoltre utile per ridurre il rischio di cancro al colon.

Potassio

Il potassio è un minerale molto prezioso. Tra le altre cose, è responsabile dell'equilibrio elettrolitico dell'organismo. È responsabile del corretto tono muscolare e partecipa alla costruzione dei muscoli. Una carenza di potassio può portare a molte complicazioni per la salute, tra cui, ad esempio, disidratazione, danni ai reni o al cuore, problemi di orientamento, apatia e paralisi.

Beta-carotene

Il betacarotene, o provitamina A, influisce sulle condizioni del pelo e della pelle dell'animale. Inoltre, protegge la vista e ne migliora il funzionamento dopo il tramonto. Inoltre, rafforza il sistema immunitario e protegge dalle malattie cardiache. È anche un antiossidante, cioè aiuta a proteggere l'organismo dal cancro.

Oli essenziali

Finora, tutti gli ingredienti citati sono stati positivi e possono solo aiutare il cane. Purtroppo, gli oli essenziali contenuti nei mandarini, nelle arance e in altri agrumi sono numerosi. Questi sono responsabili della loro intensa fragranza, che dura a lungo.

Tuttavia, sebbene gli oli essenziali siano generalmente innocui per gli esseri umani, hanno un effetto molto negativo sui cani. Irritano molti organi: tra l'altro, possono provocare vomito, diarrea e altri sintomi di avvelenamento classico, ma anche brividi, disturbi della pressione sanguigna o irritazione congiuntivale.

Un cane può mangiare mandarini e altri agrumi?

Dal momento che gli agrumi contengono molti ingredienti benefici, sono gustosi e i cani spesso li chiedono da soli, un cane può mangiare mandarini e altri agrumi? No. Naturalmente non gli faranno male in piccole dosi, ma è meglio per lui se non li assaggia affatto. Nonostante tutte le vitamine e gli ingredienti preziosi, i rischi di dare al cane questo tipo di frutta superano notevolmente i possibili benefici.

Se volete un'integrazione vitaminica naturale, cercate una fonte più sicura e meglio assorbita. Il succo contenuto negli agrumi stimola lo stomaco del cane, che quindi produce più succo gastrico, che è già causa di grande disagio per il cane. Questi frutti hanno anche un effetto colagogo, per cui l'animale può iniziare a vomitare violentemente. È presente anche una grande quantità di oli essenziali, che sono irritanti per l'organismo del cane e possono causare avvelenamenti anche molto gravi.

Naturalmente, tutte queste cose non valgono per gli agrumi in piccole quantità: è improbabile che facciano male al cane. Tuttavia, non c'è alcun motivo per cui il cane debba mangiarli. È molto più sicuro includere altri frutti nella sua dieta. Non chiedetevi se il vostro cane può mangiare le arance, non cercate una "dose sicura" di arance: ci sono molti frutti migliori che il vostro cane mangerà con piacere e non saranno un pericolo per lui.

Se sospettate che il vostro cane abbia mangiato troppo mandarini, ad esempio, portatelo dal veterinario.

Agrumi per il cane - riassunto

Sebbene gli agrumi siano innegabilmente sani e gustosi, è meglio e più sicuro che rimangano nei nostri piatti e non finiscano nella ciotola del cane. Un mandarino dolce e profumato per il vostro cane può sembrare un boccone goloso, ma non cedete allo sguardo implorante del vostro cane: potrebbe rivelarsi molto pericoloso per lui.

Il cane può mangiare i mandarini, purché con moderazione? È improbabile che questo frutto, mangiato in piccole quantità, possa nuocere all'animale e non è il caso di abituarlo al suo sapore. Se lo conosce e gli piace, può arrivare a prendere il bocconcino da solo, e questo è già molto rischioso. Gli agrumi irritano lo stomaco del cane, provocano una sovrapproduzione di acidi e possono causare vomito, diarrea e altri sintomi di avvelenamento.

Se si vuole variare la dieta del cane con la frutta, è più sicuro dargli una mela, ad esempio.

pixel