Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

UN CANE DA SOLO A CASA: I METODI DEL COMPORTAMENTISTA PER DOMARE LA SEPARAZIONE

2023-01-30
UN CANE DA SOLO A CASA: I METODI DEL COMPORTAMENTISTA PER DOMARE LA SEPARAZIONE

I cani sono animali sociali e si sentono più a loro agio in compagnia del loro guardiano. Tuttavia, è inevitabile dover lasciare il proprio animale domestico da solo in casa anche per qualche ora. Questo può essere molto stressante per lui, che reagisce distruggendo i mobili o abbaiando. Tuttavia, è possibile abituare il cane a rimanere da solo in casa: vi spieghiamo come.

Come si insegna al cane a rimanere a casa da solo?

Andare a scuola o al lavoro, fare la spesa o andare al cinema con gli amici... Sono situazioni in cui non possiamo portare con noi il nostro cane. Alcuni cani a quattro zampe tollerano tranquillamente questo periodo di separazione. Tuttavia, alcuni cercano di affrontare lo stress in modi che non desideriamo, come mordere le scarpe o i mobili. Anche l'abbaiare è un problema frequente, che disturba i vicini. È quindi nel nostro interesse insegnare al nostro cane a stare in casa. Scoprite i nostri metodi collaudati per convincere il vostro cane a trascorrere fino a 8 ore da solo in casa. Ricordate, tuttavia, che abituare il cane a stare a casa da solo è un processo in cui si aumenta gradualmente il tempo di assenza.

Non rendere l'uscita un evento

La partenza da casa, ma anche il ritorno a casa, dovrebbero diventare una situazione normale per il vostro animale domestico. Cercate di non attirare l'attenzione del cane sulle attività che comporta l'uscita. Indossate la giacca e le scarpe, poi toglietele e rimanete in casa. Dopo un po' di tempo, questo non creerà eccitazioni indesiderate nel cane. Altre volte basta vestirsi e uscire. Quando tornate, non salutate il vostro animale domestico con effusioni. Con il tempo, la vostra uscita e il vostro ingresso cesseranno di suscitare eccitazione in lui.

Un oggetto indispensabile: una passeggiata

Fate fare al vostro cane una buona dose di esercizio e attività fisica prima di ogni lunga uscita. Una lunga passeggiata combinata, ad esempio, con l'addestramento al recupero sarà l'ideale. La stanchezza fisica causata dalle passeggiate e dai giochi renderà il vostro amico a quattro zampe felice di fare un pisolino. Assicuratevi che la cuccia del cane sia comoda e che si trovi in un luogo dove è più probabile che si sdrai. Alcuni cani, soprattutto i cuccioli, amano dormire in compagnia di un oggetto che ha l'odore di chi li accudisce, come ad esempio un peluche. Si può anche lasciare la radio accesa a volume non troppo alto. In questo modo, i rumori provenienti dal corridoio o dalla strada che potrebbero stimolare il cane ad abbaiare saranno soffocati.

A casa da soli: trasformare la noia in divertimento

Alcuni cani si annoiano semplicemente quando vengono lasciati a casa da soli. Alla ricerca di qualcosa da fare, spesso iniziano a mordere scarpe o mobili. Non lo fanno con cattiveria. L'attesa di diverse ore per una badante può essere molto frustrante. Pertanto, è bene intrattenerlo prima di partire. Un'ottima soluzione è rappresentata da giocattoli olfattivi con croccantini nascosti all'interno. Questo non è solo un grande divertimento per il nostro animale, ma anche un allenamento mentale. Secondo gli esperti, è più faticoso dell'attività fisica. Grazie a questi giocattoli, il cane inizierà ad associare l'uscita con il tempo di divertimento e l'acquisizione di dolcetti, e quindi con qualcosa di molto positivo.

Nei casi difficili, un comportamentista

Se, nonostante le misure di cui sopra, il cane continua ad abbaiare o a distruggere oggetti in vostra assenza, rivolgetevi a un comportamentista. È anche una buona idea installare una telecamera in casa e registrare il comportamento del cane quando viene lasciato solo. Uno specialista analizzerà la situazione e proporrà una soluzione adatta a voi e al vostro animale. In casi eccezionali, se si deve lasciare il cane da solo durante la notte, si può pensare di somministrare dei farmaci. Ricordate, però, di farlo solo dopo aver consultato il veterinario

Sapete già che insegnare al vostro cane a stare a casa da solo è un processo che richiede tempo e pazienza. Naturalmente, alcuni cani si adattano più rapidamente alla solitudine in casa, mentre altri hanno bisogno di più tempo. Con i metodi che abbiamo descritto, potete abituare il vostro cane ad essere lasciato a casa da solo, a tutto vantaggio vostro.

pixel