Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

QUALI SEGRETI NASCONDE IL NASO DI UN GATTO?

2023-08-04
QUALI SEGRETI NASCONDE IL NASO DI UN GATTO?

È convinzione abbastanza comune che un naso secco sia sinonimo di malattia in un animale domestico. Questo perché è in gran parte vero, invece, per i cani. I cani sono uno degli animali più popolari, per cui è molto comune trasferire il loro modo di funzionare e di mostrare malattie ad altri animali. Il naso di un gatto, invece, non è lo stesso e reagisce in modo diverso. Come interpretare le sue condizioni?

Il naso del gatto: perché è così unico?

Il naso del gatto è unico nel suo genere e lo è letteralmente. Il naso del vostro animale domestico è unico al mondo. Tutto ciò è dovuto ai caratteristici disegni sul naso, invisibili a occhio nudo, che possono essere paragonati solo alle impronte digitali. Sono già state ventilate idee per identificare i gatti trovati in questo modo, ma al momento i costi sono proibitivi e l'idea non può essere messa in pratica.

I gatti hanno anche un ottimo olfatto, sebbene sia molto più debole di quello dei cani. Tuttavia, è decisivo quando si tratta di scegliere il cibo: è l'odore del cibo che determina se il gatto mangerà volentieri quello che gli date. Per questo motivo, se il vostro animale domestico ha il naso che cola e quindi non sente gli odori, potrebbe anche perdere del tutto l'appetito. Con il passare degli anni, anche l'olfatto del gatto può perdere forza, ed è per questo che i gatti anziani possono talvolta essere molto schizzinosi. Per convincerli a mangiare di nuovo, è consigliabile riscaldare il cibo che gli viene servito: in questo modo il gatto sente un odore più intenso, che può percepire più rapidamente.

I gatti usano l'olfatto non solo per il cibo, ma anche per captare i segnali ambientali, distinguere gli odori familiari da quelli estranei e rintracciare eventuali nuovi individui nel loro territorio. I gatti usano l'olfatto anche per percepire potenziali pericoli. Questo senso li aiuta anche a orientarsi più facilmente.

L'olfatto aiuta i gatti anche a rilevare cambiamenti più sottili, come quelli che avvengono nel corpo di altri individui. Pertanto, sono in grado di percepire la paura di un'altra creatura, non solo della loro potenziale preda, ma anche quella degli esseri umani.

Il naso vi dirà la verità

Il naso di un gatto non solo è sensibile agli odori, ma può anche dirvi molto sullo stato in cui si trova il vostro gatto. La questione, tuttavia, è un po' più complicata rispetto ai cani. In questi ultimi, infatti, è abbastanza comune che un naso secco e caldo sia sinonimo di malattia; nei gatti, invece, non è necessariamente così. Cosa si può scoprire dal naso del gatto?

Bagnato

Un naso umido in un gatto è una condizione perfettamente normale. Un naso leggermente umido e fresco è la condizione abituale del naso di un gatto, anche se la sua temperatura e il suo livello di umidità possono fluttuare nel corso della giornata. Anche questo non è un problema di cui preoccuparsi. Può essere un problema se il naso leggermente umido del gatto si trasforma in un naso molto umido. Questo può già essere un segno di malattia.

Soprattutto se è accompagnato da altri sintomi: lacrimazione, starnuti, tosse, problemi respiratori o naso che cola. Allora sarà utile una visita dal veterinario, poiché l'animale è probabilmente affetto da un'allergia, un'infezione batterica o virale.

Caldo

Un naso caldo in un gatto non è necessariamente sinonimo di malattia. Di solito è fresco, anche se la temperatura può oscillare durante il giorno e questo è perfettamente normale. Ad esempio, il naso diventa caldo quando la temperatura sale: i gatti amano riscaldarsi e questo ha l'effetto di aumentare la temperatura corporea e quindi il naso.

Tuttavia, un naso caldo in un gatto può già indicare che il gatto ha la febbre ed è malato, quindi se notate sintomi preoccupanti (l'animale è letargico, non ha appetito, tossisce o ha il naso che cola) andate dal veterinario.

Secco

Sebbene il naso umido sia una condizione normale per un gatto, un naso secco nel vostro gatto non dovrebbe richiedere un intervento immediato da parte vostra. I gatti reagiscono in modo diverso dai cani e un naso secco potrebbe non essere pericoloso. È molto comune che il naso del gatto diventi secco quando la sua temperatura corporea aumenta. Non preoccupatevi, non è detto che questo significhi subito febbre.

I gatti sono animali molto termofili, quindi è possibile che il naso del vostro animale sia diventato secco perché si è crogiolato al sole o vicino al termosifone: dopo tutto, questo è uno dei passatempi felini più piacevoli. Un naso secco di per sé non è motivo di preoccupazione, ma se notate altri sintomi preoccupanti, visitate il veterinario. Se il naso del gatto è secco e ci sono anche abrasioni, crepe o croste sul naso, potrebbe essere necessario un intervento veterinario.

Portatelo dal veterinario anche se il naso è secco e il gatto non ha voglia di mangiare, perde peso, cade in uno stato di torpore, soffre di diarrea, tosse e vomito. Il naso secco può anche essere un sintomo di disidratazione.

Cambiamento di colore

Il naso del gatto può avere molti colori: può essere nero, rosa, multicolore e di qualsiasi altro colore che corrisponda al colore della pelliccia. Questo colore, tuttavia, può cambiare a seconda delle circostanze. Il naso del gatto diventa più pallido in caso di malattia e durante il periodo più freddo dell'anno.

Diventa più scuro, invece, quando l'animale si sta riprendendo o quando si riscalda, ad esempio con il sole o con un esercizio fisico intenso. Pertanto, è possibile osservare spesso questo fenomeno quando l'animale si stanca giocando.

Naso di gatto - riassunto

I gattini nascono già con un olfatto ben sviluppato, che li aiuta a raggiungere il seno della madre e a mangiare. L'olfatto stesso svolge un ruolo fondamentale nell'alimentazione del gatto, in quanto determina se il gatto decide di mangiare o se il pasto non suscita il suo interesse. Per questo motivo, i gatti con un olfatto compromesso possono diventare molto esigenti, nel qual caso un grande incentivo a mangiare sarà quello di riscaldare il pasto in modo che inizi a emanare un odore più intenso.

Non è solo l'olfatto ad essere affascinante, anche il naso del gatto è altrettanto interessante. Ognuno di essi ha un proprio modello individuale, per cui non esistono due nasi di gatto uguali e ognuno è diverso dall'altro. Di solito il naso è leggermente umido e fresco, ma la sua temperatura, così come il suo livello di umidità, può cambiare, anche più volte nel corso della giornata e se questo non è accompagnato da altri sintomi preoccupanti, non è un motivo di preoccupazione. Il naso del gatto può anche cambiare colore, diventando più pallido o più scuro e più marcato a seconda delle circostanze.

pixel