Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

MIXOMATOSI DEI CONIGLI E ALTRE MALATTIE. COME RICONOSCERLI E TRATTARLI?

2022-09-21
MIXOMATOSI DEI CONIGLI E ALTRE MALATTIE. COME RICONOSCERLI E TRATTARLI?

Il coniglio è, insieme al criceto e cavia domestica, l'animale da gabbia più popolare. Un coniglio sano è caratterizzato da molta vitalità e temperamento: è desideroso di giocare. La sua pelliccia è folta e i suoi occhi brillano. Purtroppo, non è raro che i conigli da compagnia sviluppino malattie che richiedono un trattamento immediato. Come riconoscerli e quali sono i passi successivi da seguire?

I conigli non sono animali molto sensibili e, nella maggior parte dei casi, possono riprendersi rapidamente. Le ferite o le contusioni minori non richiedono molto tempo per guarire. Tuttavia, ci sono malattie che richiedono cure più specialistiche.

Il primo passo per sconfiggere la malattia dei conigli è individuare rapidamente i sintomi e consultare un veterinario che prescriverà il trattamento adeguato.

La mixomatosi del coniglio: come riconoscerla?

Una delle malattie più comuni è la mixomatosi. È piuttosto comune nei conigli ed è considerata una delle malattie più pericolose a causa dei suoi effetti nocivi sulla salute dell'animale. La mixomatosi è una malattia virale altamente contagiosa, quindi deve essere diagnosticata rapidamente, soprattutto se ci sono altri conigli in casa. Viene trasmessa da insetti succhiatori di sangue come zanzare, pulci o zecche.

Quali sono i primi segni di infezione? Questi includono principalmente gonfiore sulla testa e sulle palpebre del coniglio, oltre a una temperatura elevata. Seguono gonfiori intorno alle orecchie, al naso e ai genitali. Un altro sintomo è la dispnea. Sul corpo del coniglio possono comparire anche lesioni nodulari, sulle quali col tempo si formano croste: è la forma più caratteristica di questa malattia. La mixomatosi porta lentamente a una diminuzione dell'appetito e alla completa cachessia dell'animale.

La mixomatosi del coniglio: cosa occorre sapere

Purtroppo il tasso di mortalità di questo virus è molto alto, per questo è importante consultare un medico il prima possibile e cercare di trattare - o meglio alleviare - i sintomi. Il trattamento della mixomatosi è sintomatico e consiste principalmente nel far star bene il coniglio il più possibile e nel prevenire ulteriori infezioni. La notifica del coniglio malato al medico è importante anche per un motivo: in Italia, secondo la legge vigente, la mixomatosi rilevata deve essere segnalata alla Camera Nazionale di Medicina Veterinaria.

Malattie dell'occhio nel coniglio e malattie fungine

Anche le malattie degli occhi del coniglio sono tra i disturbi più comuni di questi animali. Anche la congiuntivite (che può manifestarsi da sola o essere sintomo di un'altra malattia più grave), l'ostruzione dei dotti lacrimali, l'ulcerazione corneale o il glaucoma richiedono un intervento medico tempestivo. L'ulcera corneale, un'irritazione della parte esterna dell'occhio, si manifesta con frequenti ammiccamenti e arrossamenti nella zona congiuntivale. La congiuntivite può manifestarsi con la presenza di un corpo estraneo o a causa di batteri.

Altre malattie del coniglio domestico sono la tigna e i parassiti esterni. Possono insorgere a causa di un'igiene inadeguata della gabbia e della sporcizia nell'area in cui il coniglio si pulisce e mangia. Sulla pelle del coniglio compaiono alopecia localizzata, prurito o forfora. Il coniglio si gratta le aree infette, sulle quali si formano croste dopo qualche giorno. Tigna, forfora o parassiti devono essere trattati il prima possibile.

La congiuntivite dei conigli di solito richiede un antibiotico, quindi una visita dal veterinario è essenziale. L'ostruzione dei dotti lacrimali, invece, può verificarsi con problemi dentali o con l'insorgere di un'infiammazione. Un dotto lacrimale ostruito nei conigli si manifesta con un'area umida sotto l'occhio. Con l'ostruzione del dotto lacrimale può verificarsi anche un'irritazione congiuntivale.

Malattie dei conigli: mai sottovalutarle

Le malattie più comuni dei conigli sono principalmente la mixomatosi (che è anche la più pericolosa per il coniglio), la tigna o l'irritazione congiuntivale. In ogni caso, è essenziale diagnosticare rapidamente i sintomi e visitare immediatamente il veterinario, che consiglierà la gestione e il trattamento successivi. Occorre tenere presente che anche i sintomi minori possono essere l'inizio di un'altra malattia grave per la salute del coniglio. Pertanto, non devono mai essere ignorati o sottovalutati.

pixel