Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

MALATTIE DELLA PELLE NEL GATTO: TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

2022-08-23
MALATTIE DELLA PELLE NEL GATTO: TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

Un gatto sano dovrebbe avere un mantello lucido e aderente e una pelle sana e ben idratata, priva di scolorimenti. L'aspetto della pelle e del pelo può spesso indicare che il gatto ha qualcosa che non va. Le lesioni cutanee in un gatto non indicano necessariamente che il processo patologico sia localizzato. Oltre alle malattie che colpiscono solo la pelle - infiammazioni batteriche, fungine, presenza di parassiti esterni - si distinguono anche una serie di disturbi che hanno una base più profonda, come le malattie endocrine. Nel seguente articolo descriverò diversi gruppi di malattie che colpiscono la pelle del gatto e le malattie cutanee più comuni.

Quali sono le funzioni della pelle nel gatto?

Infatti, le condizioni della pelle, l'aspetto del pelo, ci danno molte informazioni sulle condizioni generali dell'animale. Il pelo stesso ha funzioni molto importanti per l'organismo. La funzione più importante è quella protettiva: la pelle protegge l'organismo da fattori nocivi come microrganismi, radiazioni, sostanze tossiche e danni meccanici.

Un'altra funzione della pelle è quella sensoriale: le terminazioni nervose situate sulla pelle permettono di trasmettere informazioni. La pelle ha anche un importante ruolo di isolamento termico, grazie al suo tessuto adiposo, che conduce male il calore. La pelle ha anche un ruolo secretorio - è coinvolta nella regolazione dell'equilibrio idrico dell'organismo attraverso le ghiandole sebacee e sudoripare - e un ruolo termoregolatore

Queste sono solo alcune delle funzioni che la pelle svolge. Le malattie della pelle dei felini possono essere causate da molti fattori diversi. In base all'agente causale, possiamo dividere le malattie della pelle in diversi gruppi.

Malattie cutanee batteriche del gatto

Le malattie cutanee batteriche dei gatti possono includere: dermatite suppurativa traumatica (hot spot), follicolite batterica, dermatite suppurativa profonda, ascessi sottocutanei. Si tratta di malattie della pelle causate da batteri, spesso con una causa di origine diversa: morsi di pulci, ipersensibilità, traumi, dermatiti da contatto.

I sintomi possono essere molto diversi, spesso si tratta di lesioni cutanee: arrossamento della pelle, croste, forte prurito o, come nel caso di un ascesso, un nodulo elevato con fuoriuscita di sangue purulento. Talvolta sono presenti anche sintomi generali sotto forma di linfonodi ingrossati, febbre o malessere generale.

Alcune malattie batteriche della pelle dei gatti possono essere trattate solo per via topica, con shampoo, unguenti o spray. Tuttavia, la terapia antibiotica è spesso utile e di lunga durata: a volte gli antibiotici sono necessari fino a 6-8 settimane, compresa una settimana dopo la scomparsa delle lesioni e dei sintomi. Non somministrare mai farmaci al vostro gatto senza aver consultato il veterinario.

Malattie cutanee fungine del gatto

Le malattie fungine della pelle che si verificano nei gatti includono la malasseziosi (piuttosto rara nei gatti), la dermatofitosi (infezione del fusto del pelo e dello strato corneo, causata da funghi cheratofili), le infezioni da funghi saprofiti - come l'istoplasmosi o la criptococcosi.

Le malattie cutanee più comuni includono la dermatofitosi, che si verifica soprattutto nei gatti giovani e anziani, in soggetti con un sistema immunitario non completamente funzionante. I gatti persiani sono predisposti a questa entità patologica. I sintomi della dermatofitosi possono essere i seguenti: prurito minimo o lieve (a volte la tigna può avere un decorso senza prurito), le lesioni di solito comprendono aree circolari e irregolari con alopecia in espansione e desquamazione.

I capelli rimanenti possono avere l'aspetto di setole o essere spezzati. Altri segni di malattie cutanee feline sono eritema, papule, croste e seborrea. Il trattamento della pelle dei gatti consiste in farmaci antimicotici topici e nella somministrazione di immunostimolanti. Nei gatti è indicato anche un trattamento generale della micosi. Ciò è dovuto al loro stile di vita: i gatti si lavano molto intensamente, si leccano il pelo e quindi diffondono molto rapidamente il processo di malattia all'intero mantello e alla pelle.

Disturbi cutanei causati da parassiti

I problemi cutanei e le malattie della pelle nei gatti possono essere causati anche da parassiti, come le zecche, i vermi solitari (organismi che vivono nei follicoli piliferi di ogni gatto, ma che possono moltiplicarsi eccessivamente in caso di diminuzione delle difese immunitarie o di squilibrio, causando i sintomi della malattia), la scabbia, la Cheyletiellosi (nota anche come forfora migratoria), gli acari delle orecchie, le pulci, i pidocchi e il pidocchio.

I sintomi che contraddistinguono queste malattie della pelle più comuni possono variare notevolmente: il prurito intenso è il più comune. Il trattamento prevede l'uso di preparati antiparassitari.

Disturbi cutanei causati da ipersensibilità

Dermatite allergica da pulci (APZS), atopia, che è una reazione eccessiva dell'organismo agli allergeni presenti nell'ambiente, ipersensibilità alimentare felina, ipersensibilità alle punture di zanzara, dermatite da contatto. La dermatite allergica da pulci (abbreviata in APZS) è un tipo di allergia cutanea che comporta un'ipersensibilità nei cani e nei gatti alle proteine presenti nella saliva delle pulci.

Durante il morso di una pulce, un allergene viene introdotto nella pelle e nell'epidermide, scatenando una reazione eccessiva da parte dell'animale, che si manifesta più comunemente con un intenso prurito della pelle nei gatti. Questa reazione può essere così grave che basta il morso di una sola pulce per far comparire i primi sintomi!

Disturbi cutanei autoimmuni

Un gruppo di malattie in cui l'organismo del gatto produce anticorpi contro le proprie cellule, distruggendole. Includiamo tali malattie della pelle nei gatti: pemfigo foliaceo, pemfigo vulgaris, lupus eritematoso, vasculite cutanea. I sintomi possono variare notevolmente. Il trattamento prevede la somministrazione di farmaci immunosoppressori per sopprimere l'eccessiva risposta immunitaria del gatto. Le malattie e il loro trattamento sono spesso difficili e durano tutta la vita.

Alopecia

Si tratta di un gruppo di malattie che si manifestano con alopecia localizzata o generalizzata, spesso associata al sistema endocrino. Tali malattie nei gatti possono includere: iperfunzione surrenalica, alopecia areata, alopecia psicogena felina (alopecia causata da un eccessivo e intenso leccamento, di solito dei lati del corpo, dovuto a stress o depressione).

Cheratosi e disturbi seborroici

Qui possiamo includere la dermatite seborroica, l'acne felina, la dermatite del muso dei gatti persiani. L'acne felina è un disturbo comune di cheratosi follicolare e iperplasia delle ghiandole sebacee. Nel corso della malattia, i punti neri si formano sul mento, sul labbro inferiore e talvolta su quello superiore. Se le lesioni cedono alle infezioni secondarie, possono svilupparsi papule e pustole, e talvolta bolle e cellulite.

Nei casi più gravi, la pelle lesionata può essere gonfia, ispessita, con cisti e cicatrici. Il trattamento è solitamente solo topico, ma a volte è necessaria una terapia antibiotica generale. La dermatite del muso dei gatti persiani è una malattia di eziologia sconosciuta. Masse nere e cerose si raccolgono intorno agli occhi, alle labbra o sul mento, causando l'opacizzazione del pelo.

Inizialmente, le lesioni e le condizioni della pelle non causano prurito, ma, con l'aggravarsi delle lesioni e lo sviluppo dell'infiammazione, può comparire prurito. Si possono osservare lesioni essudative ed eritematose sulle pieghe cutanee del muso, secrezione mucosa dagli occhi, arrossamento della pelle intorno agli occhi e infiammazione dei canali uditivi esterni con secrezione nera e cerosa.

Neoplasie

La pelle è anche una sede abbastanza comune per la comparsa di vari tipi di tumori cancerosi e non. Può trattarsi di lesioni benigne o maligne. Alcuni esempi sono il carcinoma a cellule squamose (una neoplasia maligna, che rappresenta circa il 15% dei tumori cutanei nei gatti), i tumori benigni del follicolo pilifero, i tumori delle ghiandole sebacee, i tumori delle ghiandole sudoripare, i fibrosarcomi, gli emangiomi, i lipomi, i liposarcomi, i tumori dei mastociti, il linfoma epiteliotropico, il plasmocitoma, l'istiocitoma, il melanoma, le verruche cutanee.

Nel caso di lesioni cutanee grumose, possiamo prelevare una biopsia ed eseguire una citologia per determinare più o meno il tipo di tumore. Il più delle volte, si consiglia di eliminare completamente la lesione con un margine adeguato e di inviarla all'esame istopatologico.

Malattie della pelle del gatto - riassunto

Come abbiamo visto sopra, le malattie che colpiscono la pelle del gatto sono numerose. Se notiamo qualche cambiamento preoccupante sulla pelle del nostro animale, avvisiamo il veterinario. A volte la causa può essere molto banale, ma capita che cambiamenti poco evidenti sulla pelle possano rivelarsi molto pericolosi.

pixel