Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

IL PAPPAGALLO NINFA - QUANTO VIVE? FATTI INTERESSANTI SULLE NINFE

2023-06-19
IL PAPPAGALLO NINFA - QUANTO VIVE? FATTI INTERESSANTI SULLE NINFE

Una delle specie di pappagalli domestici più popolari è il pappagallo ninfa. Quante vite vive, da dove deriva la sua popolarità, quali sono il suo aspetto e i suoi tratti caratteriali e cosa bisogna sapere su di lui se si sta pensando di acquistarne uno? Scoprite i dettagli!

Il parrocchetto ninfa ha un aspetto così caratteristico che è difficile confonderlo con qualsiasi altro esemplare di questa specie. L'acconciatura specifica, che ricorda quella di un irochese spavaldo, rende il parrocchetto ninfa affascinante, fine e migliora immediatamente l'umore di chiunque lo guardi.

Il piumaggio di questi parrocchetti può essere molto vario, ma la combinazione di colori più diffusa è il grigio, con elementi di giallo e arancione sulla testa del parrocchetto. Come è comune negli uccelli, i maschi sono caratterizzati da una colorazione più intensa sulle guance, ma anche le femmine non sono in debito. La loro colorazione e il loro piumaggio, tuttavia, sono un po' più tenui.

Pappagallo ninfa bianco o pappagallo ninfa blu?

Oltre alla colorazione grigia, esiste anche la ninfa bianca, che è molto popolare, soprattutto per il suo caratteristico colore del piumaggio. La classica ninfa bianca ha anche una testa gialla con "protuberanze" arancioni sulle guance. Esistono però anche parrocchetti bianchi albini. In questo caso, il colore dell'intero piumaggio si chiude in una tonalità di bianco e gli occhi assumono un caratteristico colore rossastro.

Alcuni sostengono che esista anche un pappagallo ninfa blu, ma l'effetto di questo colore è dovuto alla tonalità bluastra del grigio nel piumaggio di questo pappagallo. Il grigio può assumere diverse sfumature, in questo caso ricorda molto il colore blu. Tuttavia, non è una tonalità così intensa come, ad esempio, quella dei pappagalli ondulati, molto colorati e di un blu intenso. Tuttavia, a prescindere dal colore e dalla tonalità, ogni pappagallo ninfa è molto popolare tra gli allevatori domestici.

Rumori dei pappagalli ninfa: piacevoli o fastidiosi?

Da dove deriva la popolarità di questi pappagalli, a parte il loro aspetto divertente e molto particolare? I pappagalli ninfa sono caratterizzati da una voce molto piacevole, a differenza di molti altri tipi di questi uccelli. I suoni di un pappagallo ninfa sono piacevoli all'orecchio, sonori e non dovrebbero in alcun modo irritare il proprietario o gli altri membri della famiglia.

Alcuni pappagalli sono noti per la loro voce stridula e piuttosto irritante dopo un po' di tempo, da cui l'antipatia di molti detentori nei loro confronti. Il pappagallo ninfa, tuttavia, è più probabile che fischi piuttosto che starnazzi per tutta la vita, un suono molto più gradevole per l'orecchio umano.

Vale la pena ricordare che i rumori emessi dai pappagalli differiscono a seconda del sesso che li emette. Nella comunità degli uccelli, non sorprende che siano i maschi ad essere molto più disposti ad emettere rumori forti. In questo modo devono attirare l'attenzione della femmina, anche se non c'è nessuno nei paraggi.

I maschi possono anche cantare, il che contribuisce alla loro popolarità. Il canto si impara fin da piccoli e può assumere forme più o meno avanzate.

Alcuni individui sono in grado di comporre veri e propri capolavori musicali che possono rendere più piacevole una mattinata in casa. È difficile prevedere quanto sarà musicale un parrocchetto maschio ed è altrettanto difficile prevedere quale repertorio sceglierà. Può essere utile suonare la musica preferita in casa, in modo che la ninfa possa imitarla in seguito. Questa caratteristica di imitare i suoni uditi è propria di quasi tutti i pappagalli.

Vale anche la pena di ricordare che, oltre al loro piacevole canto, i pappagalli ninfa possono e amano fare rumori un po' fastidiosi. I maschi amano gridare ad alta voce tra loro, cosa che dopo un po' può risultare molto fastidiosa per chiunque si trovi nelle vicinanze. Anche le femmine non rimangono in debito, quindi è bene essere preparati a diversi tipi di rumori, indipendentemente dal genere di parrocchetto che si sceglie.

Il parrocchetto ninfa: da dove deriva la sua popolarità?

Cos'altro c'è da sapere sui parrocchetti ninfa? Questi uccelli sono popolari tra le persone per un altro motivo. Sono molto socievoli ed è facile entrare in contatto con loro. Non sono conflittuali e amano la compagnia di altri pappagallini della loro specie. Inoltre, non sono eccessivamente attivi, il che è un vantaggio, poiché non emettono suoni molto notturni, se si tralascia la questione del canto ed eventualmente delle grida.

Tuttavia, amano diversificare il loro tempo, poiché sono curiosi per natura e desiderosi di nuovi stimoli. Si possono quindi fornire loro dei rametti da beccare, giocare con loro, tenerli sulla spalla, lasciarli liberi nell'appartamento o semplicemente trovare un compagno di giochi.

I parrocchetti ninfa hanno anche bisogno di uno spazio abbastanza ampio dove poter volare liberamente. Non teneteli in una gabbia piccola e fateli uscire regolarmente. Ciò è dovuto al loro stile di vita naturale, che prevede cambi di residenza piuttosto frequenti e una costante ricerca di cibo. Di cosa si nutre la cocorita ninfa? È molto soddisfatto di tutti i tipi di semi d'erba a consistenza secca. Questi pappagalli non amano il cibo umido, ma naturalmente possono esserci delle eccezioni.

Pappagallo ninfa: quanto vive in buone condizioni?

Quanto vive una ninfa? Questa domanda viene posta da ogni allevatore di questi simpatici e curiosi uccelli. La durata della vita di una ninfa, ovviamente, dipende da molti fattori. Il più importante è il cibo ben scelto, di alta qualità e proveniente da una fonte affidabile.

È inoltre importante avere un accesso costante all'acqua e, naturalmente, curare l'igiene del parrocchetto e del suo ambiente. Una gabbia sporca o un contenitore dell'acqua o del cibo contaminato sono un modo facile per far crescere batteri e parassiti che, se non trattati, possono rivelarsi una minaccia mortale per il parrocchetto. Ricordate inoltre di tenere costantemente sotto controllo la sua salute e di reagire rapidamente a qualsiasi anomalia.

Una ninfa di parrocchetto che gode di buone condizioni di vita e di buona salute può vivere fino a 15 anni. Si tratta di un periodo molto lungo, durante il quale è possibile creare un legame estremamente duraturo con lei. Il numero medio di anni di questi uccelli varia da 10 a 15, un numero comunque molto elevato per gli animali domestici.

pixel