Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

COSA NON PUÒ MANGIARE IL VOSTRO GATTO? 5 PRODOTTI CHE POSSONO FARGLI MALE

2023-02-22
COSA NON PUÒ MANGIARE IL VOSTRO GATTO? 5 PRODOTTI CHE POSSONO FARGLI MALE

Spesso si dice che cosa non dovrebbe mangiare un cane. Ma che cosa succede ai gatti? Un gatto può mangiare il pane, di cui alcuni individui sono ghiotti? E che dire del cibo per cani e degli avanzi di cena? Ecco 5 prodotti che non dovete assolutamente dare al vostro gatto.

Esistono molti miti sui gatti. Alcuni di essi sono veri, altri sono solo stereotipi riprodotti, successivamente infranti dagli animali domestici felini. Tuttavia, quando si tratta di cibo, miti e dicerie non sono i criteri migliori per comporre il pasto di un gatto. Questo perché ci sono prodotti che possono danneggiare seriamente il gatto.

Alcuni di essi non rientrano tra le prelibatezze del gatto, per cui è ancora più necessario fare attenzione a ciò che si trova nella sua ciotola. Cosa non può mangiare un gatto?

Cosa non può mangiare il vostro gatto e cosa c'è sulla vostra tavola

Il primo elemento della lista di ciò che un gatto non può mangiare è qualsiasi tipo di avanzo della cena. In alcune case, ciò che non viene mangiato nel piatto finisce rapidamente nella ciotola dell'animale domestico. Mentre i cani possono tollerare alcuni ingredienti umani, lo stomaco dei gatti è più sensibile a certi alimenti. La regola migliore è quella di non dare al gatto alcun cibo umano. La loro dieta deve basarsi su carne di alta qualità.

Ai gatti non vanno dati gli avanzi della cena, soprattutto se nel piatto ci sono pizza, patatine o altri cibi da fast food. Si tratta di alimenti particolarmente difficili da digerire e altamente elaborati che possono nuocere gravemente al gatto. Evitate anche i cibi conditi: il sale da solo fa male! Il gatto non può eliminarlo dal corpo perché non suda.

Né pranzo né dessert!

Cosa non possono mangiare i gatti, a parte gli avanzi della cena? Avanzi di dessert. I dolci sono ricchi di zuccheri e grassi, entrambi non raccomandati nella dieta di un gatto. Il cioccolato può essere pericoloso per un gatto quanto per un cane. Contiene sostanze che mettono in serio pericolo la salute e persino la vita dell'animale domestico. Tra questi la teobromina, che ha un effetto diuretico, rilassa la muscolatura liscia e dilata i vasi sanguigni e stimola il sistema nervoso.

È bene sapere che il metabolismo dei gatti non considera affatto i carboidrati di origine vegetale, da cui il divieto di dolci. Dare o addirittura indurre un gatto a mangiare o provare i dolci non è quindi solo irresponsabile, ma mette realisticamente in pericolo la salute dell'animale.

Un gatto può mangiare cibo per cani?

Come si colloca il cibo per cani rispetto ai dolci e all'alimentazione umana? Un gatto può mangiare cibo per cani alternato a quello dedicato ai gatti? Cani e gatti sono specie animali diverse e le loro esigenze di ingredienti specifici sono radicalmente diverse. Il gatto è un carnivoro e richiede una dieta a base di carne. La dieta di un cane non è benefica per lui, proprio a causa delle proporzioni degli ingredienti.

È anche un fatto importante che i gatti tollerano male l'amido. Anche se lo digeriscono, il suo trasporto avviene in modo diverso rispetto ai cani. Anche un aumento dell'insulina non provoca una diminuzione della concentrazione di glucosio. Perché? Nel gatto, il glucosio non può essere immagazzinato nel fegato come nel cane. I livelli elevati di glucosio persistono quindi fino a 19 ore dopo un pasto a base di amidi.

Se in casa vivono un gatto e un cane, quindi, fate in modo di insegnare loro a mangiare esclusivamente dalle loro ciotole. In questo modo, garantirete una dieta completa per entrambi gli animali.

E le patate?

Un gatto può mangiare le patate? Come indicato nel paragrafo precedente, i gatti hanno un problema di tolleranza all'amido. Le patate sono quindi in cima alla lista degli alimenti proibiti a causa dell'elevato contenuto di questo carboidrato. L'alimentazione dei gatti con patate, pane, pasta o qualsiasi altro ingrediente ad alto contenuto di amido è quindi pericolosa e di solito si traduce in indigestione dolorosa, diarrea, flatulenza, ma soprattutto in disturbi pancreatici dovuti all'eccessiva quantità di zuccheri forniti.

Un pericoloso mito sul latte: cosa non possono mangiare i gatti?

L'ultimo prodotto vietato ai gatti è il latte. Questo è, purtroppo, il mito più diffuso che deve essere continuamente sfatato. L'associazione del gatto con il latte può contribuire a creare complicazioni gastriche dolorose per l'animale. I gatti adulti - per la maggior parte - non digeriscono il lattosio. Naturalmente, ci sono individui in cui questa capacità persiste per tutta la vita. Tuttavia, dobbiamo tenere presente che un gatto può perderla in qualsiasi momento. La somministrazione di latte a gatti che non sono più in grado di digerire il lattosio può causare diarrea e vomito gravi.

La tolleranza al lattosio non è un problema per i gattini che bevono il latte materno fino a 5-6 settimane di vita. La madre felina sa bene quando svezzarli. 

I gatti, come qualsiasi altro animale, hanno un elenco di ingredienti alimentari a cui devono prestare particolare attenzione. Ognuno di questi può causare complicazioni più o meno gravi, quindi è meglio evitarli del tutto nella dieta quotidiana del gatto.

pixel