Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

COME IMPEDIRE AL CANE DI SQUITTIRE? UN COMPORTAMENTISTA PER CANI RISPONDE!

2022-06-24
COME IMPEDIRE AL CANE DI SQUITTIRE? UN COMPORTAMENTISTA PER CANI RISPONDE!

Uno degli elementi della comunicazione canina è un'intera gamma di suoni che hanno significati diversi a seconda della situazione. Inoltre, a seconda del tono, un tipo di vocalizzazione può trasmettere informazioni completamente diverse. Oggi ci concentreremo sul perché il cane squittisce e su come fermarlo.

Capire il linguaggio dei cani

I cani comunicano con gli esseri umani in due modi: verbalmente, cioè attraverso le vocalizzazioni (suoni), e non verbalmente. Se imparate a conoscere il significato della postura del corpo, della posizione delle orecchie, del posizionamento e del movimento della coda o della ruvidità del pelo, saprete di che umore è il vostro animale. Questa volta ci concentreremo sulla comunicazione verbale. Quali suoni usa il vostro cane per comunicare con voi e con l'ambiente circostante?

I vocalizzi dei cani includono:

  • abbaiare - con toni diversi a seconda dello stato d'animo o della situazione, ad esempio nei momenti di pericolo un abbaio basso significa un avvertimento,
  • ringhiare: di solito è un segno di minaccia o di avvertimento,
  • sbadigli forti: il cane si sente a disagio,
  • ululato - di solito è un segno di desiderio, in alcuni cani si verifica quando sentono il segnale di un'ambulanza o dei vigili del fuoco (desiderio di aiuto), a volte si verifica con la musica in risposta a suoni acuti,
  • squittio / mugolio - si verifica sia nei cuccioli che nei cani adulti, non è chiaro.

Questa volta ci concentreremo sui suoni che possono avere diversi significati. Decifreremo cosa può significare quando un cane squittisce e risponderemo alla domanda su come disimparare questo comportamento a seconda della causa.

Tutti i cani squittiscono?

Ci sono differenze di comunicazione tra le specie e questo è ovvio per noi. Tuttavia, anche all'interno di una specie, i cani si differenziano l'uno dall'altro, spesso a causa delle specificità della razza. Ci sono cani che abbaiano raramente, ad esempio il border collie come cane da lavoro, che usano principalmente il linguaggio del corpo. D'altra parte, i cani di razza piccola, ad esempio gli yorkies, sono rumorosi perché si sentono minacciati in molte situazioni.

Le differenze sono dovute anche al carattere, all'educazione e alla sensibilità ai suoni acuti. Quindi tutti i cani squittiscono? Sicuramente tutti possono farlo, ad esempio di fronte al dolore, ma non tutti sono portati a comunicare in questo modo quotidianamente. Lo squittio o il mugolio possono essere utilizzati, più spesso, dalle razze primitive, ad esempio gli husky, che ululano o "cantano" relativamente molto.

Cosa fare quando un cucciolo strilla?

Il piagnisteo del cucciolo è una situazione specifica. Un cane di piccola taglia che è stato separato dalla madre di solito si sente perso nella nuova casa perché ha perso il senso di sicurezza. Quando era ancora nella cucciolata, lo squittio veniva usato come una sorta di allarme, un messaggio per la cagna che segnala che uno dei suoi figli aveva bisogno di qualcosa, ad esempio aveva fame o si era allontanato dal calore della madre. Non sorprende che il bambino ripeta il suo comportamento nei nuovi ambienti. Inoltre, a prescindere da tutti i dispiaceri del cucciolo, il piccolo animale richiede maggiori attenzioni: imparare il ritmo del giorno e della notte, stabilire delle regole.

Educare di un cane equilibrato non viene da sé. Quindi , è necessario ricordare che un cucciolo non si prenderà cura di se stesso e richiederà attenzione.

Capita anche che un cucciolo venga separato dalla madre troppo presto e che sia ancora troppo presto per vivere in modo indipendente. Si tratta di una situazione difficile, che richiede uno sforzo e un'attenzione supplementari per costruire la sua fiducia in se stesso.

I cuccioli tendono a lamentarsi anche di notte, soprattutto nei primi giorni in una nuova casa. Qui torniamo al problema della nostalgia e dell'insicurezza. Come si fa a far smettere un cucciolo di strillare? Prima di tutto, bisogna avere pazienza: il più delle volte è sufficiente aspettare questa fase, fornendo al cane il massimo dell'accoglienza e dell'amore.

Non potete punire il vostro cane perché ha paura o si sente minacciato, perché crescerete un cane timoroso ed emotivamente instabile. La cosa più importante è dare all'animale un senso di sicurezza e, col tempo, i problemi di lamentosità scompariranno.

Come impedire al cane di lamentarsi?

Un cane può strillare per una serie di motivi. Anche se alcuni di essi possono sembrare banali , non devono essere sottovalutati.

Partiamo dalla situazione in cui un cane cammina per casa e squittisce. Perché? Perché forse si sta annoiando e non c'è nulla di strano. Il vostro animale domestico ha bisogno di stimoli fisici e mentali quotidiani. Se non lo riceve da voi, proverà a cercarlo da solo. Se non ha accesso a giocattoli o masticatori per sfogare la sua energia, cercherà di farvelo sapere ululando. Fate passeggiate lunghe e regolari, ma fate anche esercizio fisico, insegnatagli nuovi comandi e fatelo socializzare con altri animali domestici.

I cani che strillano a tavola durante il tuo pasto sono un po' come i bambini che piangono in un negozio, desiderosi di ottenere un nuovo giocattolo o un cioccolatino. L'odore del cibo che proviene dalla tavola è così invitante che l'animale cercherà di convincervi a condividere il bocconcino piagnucolando. Ricordate che se cedete un po' di volte, il vostro animale si abituerà a sedersi sotto il tavolo e a strillare fino a quando non vi dividerà.

Molti cani soffrono della cosiddetta ansia da separazione. Si tratta di un desiderio morboso di avere una persona che si prenda cura di loro, che può manifestarsi in vari modi, come mordere il pelo, distruggere i mobili e ululare. Anche i lamenti possono essere uno dei sintomi. Abbiamo parlato dell'ansia da separazione in modo più approfondito nell'articolo L'ansia da separazione nei cani: come affrontarla? I consigli di un comportamentista

L'ansia da separazione è molto stressante per il cane e può causare disturbi sia mentali che fisici. Pertanto, vale la pena cercare di affrontarlo. È molto importante costruire associazioni positive legate all'uscita di casa e desensibilizzare il cane alle attività che precedono l'uscita.

Succede anche che il cane inizi a strillare molto quando entra nella terza età. La vecchiaia nel cane provoca, come nell'uomo, ansia e disagio. L'animale segnala in questo modo i suoi sentimenti. Il cane anziano deve essere perdonato per alcuni comportamenti e messo a proprio agio il più possibile.

Il cane squittisce di notte

Passiamo quindi alla questione di come far smettere il cane di squittire di notte. Se si lamenta nel sonno, è segno che sta sognando qualcosa. Spesso il cigolio è accompagnato da un muovere le zampe o la coda o addirittura da un ringhio sommesso. Tuttavia, ci sono alcuni animali che non dormono di notte e non lasciano dormire i loro guardiani.

Considerare le cause di questo comportamento. Potrebbe essere che il vostro animale sia sensibile ai rumori esterni e voglia farvi sapere che è preoccupato. La soluzione può essere una lunghissima passeggiata serale, che farà addormentare l'animale in un sonno tranquillo. D'altra parte, il cane potrebbe lamentarsi di notte perché non si sente al sicuro. A volte è sufficiente posizionare il letto dell'animale domestico più vicino alla propria camera da letto.

Una regola molto importante da seguire per svezzare il cane dai piagnistei è quella di vietare completamente di accarezzarlo o premiarlo quando lo fa. L'animale non lo percepisce come un gesto di conforto. Il cane impara per associazione e quindi percepisce le carezze o un bocconcino come una lode per il suo comportamento. Inoltre, cercherà sempre più spesso di attirare la vostra attenzione piagnucolando. Nel frattempo, è molto importante insegnare all'animale che non c'è sempre tempo per giocare insieme.

Eccezione alla regola: il cane cigola alla porta

C'è una situazione in cui non dovete assolutamente pensare a come insegnare al vostro cane a strillare. Questo accade, ovviamente, quando il cane piagnucola mentre è seduto alla porta. Così facendo, segnala il suo bisogno di passeggiare e di fare i bisogni. Si tratta di un comportamento auspicabile che non può essere né punito né ignorato. Una reazione rapida mostrerà all'animale che vale la pena di segnalare i bisogni fisiologici e di non sistemarsi in casa.

Dolore fisico e lamenti

Naturalmente, non si può escludere che il cane strilli perché ha qualche problema. Prestate attenzione se inizia a piagnucolare quando viene toccato in un determinato luogo o in determinate situazioni, come ad esempio quando mangia. Non sempre il dolore è accompagnato da altri sintomi visibili, come la zoppia o il gonfiore. Se non riuscite a individuare il motivo dello stridio del vostro animale, visitate il veterinario per escludere malattie o lesioni.

Non togliete la voce al vostro cane

Ricordate che è impossibile o addirittura indesiderabile impedire completamente a un cane di squittire. È una delle forme di comunicazione, che esprime bisogni o paure. Pertanto, a seconda che il cane squittisca di notte o quando viene lasciato solo in casa, bisogna innanzitutto individuare il motivo di questo comportamento e poi risolvere il problema. Se si risponde alle esigenze del cane, il problema dell'eccessiva vocalizzazione scomparirà.

pixel