Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

COLPO DI CALORE NEL CANE - SINTOMI, TRATTAMENTO E PREVENZIONE

2024-03-15
COLPO DI CALORE NEL CANE - SINTOMI, TRATTAMENTO E PREVENZIONE

Il caldo estivo favorisce le passeggiate più lunghe e i momenti di gioco con il cane fuori casa. Quando organizziamo un barbecue, una gita fuori porta o addirittura una vacanza, il nostro amico a quattro zampe è con noi. Tuttavia, dobbiamo ricordare che l'esposizione prolungata al sole e la mancanza di un adeguato raffreddamento possono essere molto pericolosi per il cane. Oltre a proteggere adeguatamente il vostro animale, è essenziale tenerlo sotto controllo per evitare che sviluppi un colpo di calore.

Come si sviluppa il colpo di calore in un cane?

Il colpo di calore è il risultato del surriscaldamento. Si verifica quando un cane è esposto a temperature elevate e il suo corpo, nonostante i vari tentativi di proteggersi dal calore, non riesce a raffreddarsi. Quando i sintomi del colpo di calore sono visibili, la temperatura corporea del cane si aggira solitamente intorno ai 41-42 ºC. Con l'umidità elevata, il nostro animale domestico è meno capace di raffreddarsi. In queste condizioni, la temperatura interna sale più velocemente e quindi il rischio di surriscaldamento è maggiore.

La semplice esposizione al sole non è l'unica causa di ictus in un cane. Può essere causato anche da un esercizio fisico eccessivo. Sebbene questo problema colpisca più spesso i cani da lavoro, è importante tenere presente che una maggiore attività in una giornata calda può accelerare lo sviluppo della malattia.

Durante un ictus, nell'organismo si sviluppa una risposta infiammatoria che compromette il funzionamento di molti organi interni e porta al loro malfunzionamento. I disturbi maggiori riguardano il sistema circolatorio, l'apparato escretore, il tratto gastrointestinale e anche il sistema respiratorio.

Quali animali sono più a rischio di sviluppare la malattia?

Ci sono cani che amano il tempo soleggiato e altri che si affaticano visibilmente durante la stagione calda. Le alte temperature, soprattutto se combinate con un'elevata umidità, sono particolarmente sgradevoli per i cani con mantello spesso e scuro, ma non solo. I cani con le vie respiratorie ristrette, cioè soprattutto le razze a pelo corto e i cani che soffrono di collasso tracheale, hanno problemi di corretta ossigenazione del corpo.

Questo è la causa di un minore raffreddamento del corpo e l'effetto può essere visto come un affaticamento più rapido al sole. La situazione sarà simile negli animali obesi o affetti da malattie cardiovascolari. Anche l'età dell'animale fa la differenza: i cani anziani, così come quelli molto giovani, si surriscaldano più rapidamente al sole perché il loro corpo non ha meccanismi di raffreddamento sufficienti.

Anche le nostre decisioni contano

Esistono anche fattori che contribuiscono all'insorgenza dell'ictus, sui quali abbiamo un'influenza diretta. Pertanto, prima di fare una lunga passeggiata con il vostro cane o di lasciarlo solo in una giornata calda, valutate se ha un ambiente confortevole. La cosa più importante è l'accesso costante ad acqua fresca e pulita. Porta sollievo e riduce il rischio di disidratazione. Questo aspetto va tenuto presente anche quando il nostro cane è dotato di museruola.

Di tanto in tanto, fermatevi e lasciate che il vostro cane beva liberamente l'acqua. Per quanto riguarda la museruola, deve essere indossata solo quando è necessario. Deve assolutamente essere abbastanza grande da permettere al cane di sbadigliare, poiché questo è un modo molto efficace per liberarsi del calore in eccesso. Ecco perché le museruole che stringono il muso sono così pericolose quando fa caldo. Quando il cane si trova in un appartamento, in un garage, in un recinto o in un altro spazio chiuso, è importante considerare se è adeguatamente ventilato.

A questo punto, vale la pena ricordare che il finestrino aperto di un'auto non è sufficiente a garantire una ventilazione adeguata. Dopo soli 30 minuti circa, la temperatura all'interno dell'auto è talmente elevata da provocare danni alle cellule.

Come si riconosce un ictus in un cane? I sintomi

Durante un ictus, il cane è esausto. L'ansimare e la respirazione accelerata dovrebbero aiutarlo a raffreddarsi, ma nonostante ciò la sua temperatura corporea può raggiungere i 41 °C o più. Le mucose sono secche e arrossate, talvolta con petecchie. Questo è più facilmente visibile sulla congiuntiva o sulle gengive quando il labbro è inclinato.

Si verificano anche petecchie sotto la pelle, ma non sono così facili da vedere a causa del pelo dell'animale. Anche le feci acquose e il vomito, in cui si può vedere del sangue, sono segni di un ictus. A volte il cane manca di coscienza, può muoversi in modo scoordinato e può anche avere convulsioni o brividi.

Ictus nel cane - trattamento

Se si sospetta un colpo di sole in un cane, la cosa più importante è raffreddarlo il più rapidamente possibile e portarlo dal veterinario. È possibile raffreddare l'animale da soli, ad esempio mettendolo vicino a un ventilatore e spruzzando acqua sul suo corpo. Presso l'ambulatorio del veterinario sono disponibili altre opzioni, come l'esecuzione di un clistere di acqua fredda o la somministrazione di liquidi freddi per via endovenosa.

Questo trattamento non solo aiuta l'animale ad abbassare la temperatura, ma reidrata e reintegra gli elettroliti e i livelli di glucosio. Un esame del sangue aiuta a selezionare i liquidi appropriati. Il medico può anche consigliare un prelievo di sangue per verificare le condizioni degli organi interni, in particolare dei reni.

Oltre al raffreddamento e a un'adeguata idratazione, è importante fornire ossigeno sufficiente per prevenire l'ischemia degli organi. Tutti questi trattamenti richiedono tempo e un'osservazione costante dell'animale, per cui il più delle volte il cane malato viene portato in ospedale e vi rimane finché le sue condizioni generali non si sono stabilizzate. A seconda delle condizioni generali del cane, il medico deciderà la durata della terapia con liquidi e ossigeno e la somministrazione di farmaci appropriati.

È possibile prevenire lo sviluppo di un ictus?

Quando si gioca al sole, ricordarsi sempre di fornire ombra al cane o di spostarsi periodicamente con lui in una stanza ben ventilata dove possa riposare dal caldo. Non dimenticate una ciotola d'acqua fresca, che deve essere sempre disponibile. È bene sapere che i cani hanno una capacità di sudare molto limitata, quindi il loro modo di liberare il corpo dal calore è quello di sbadigliare.

Pertanto, se il nostro cane deve portare la museruola, assicuriamoci che abbia la possibilità di aprire completamente la bocca. Ci sono molti modi per rinfrescarsi, e tutto dipende dal luogo in cui ci troviamo e dalle nostre possibilità. Alcuni cani saranno sicuramente felici di tuffarsi in acqua per nuotare un po' o almeno sguazzare, ma si possono usare anche docce o spruzzatori. Se non abbiamo queste possibilità, vale la pena prepararsi in anticipo e portare con sé un tappetino refrigerante, ad esempio.

Ogni cane è diverso, quindi anche la tolleranza alle alte temperature varia. È importante tenere presente che gli animali anziani o affetti da malattie cardiache hanno una tolleranza al calore notevolmente inferiore. Allo stesso modo, i cani che, per vari motivi, hanno le vie respiratorie ristrette. Non forzateli a fare lunghe passeggiate o a giocare, perché potrebbero non essere fisicamente in grado di stare al passo con noi. Gli animali che si stancano visibilmente quando fa caldo dovrebbero avere sempre a disposizione ombra e una buona ventilazione. Se sappiamo che trascorreremo un lungo periodo di tempo al sole, vale la pena di valutare se lasciare il cane a casa per evitare di esporlo al surriscaldamento.

Cos'altro si rischia?

Il colpo di calore in un cane non è solo una conseguenza del sole. Ricordate che il surriscaldamento può verificarsi anche in seguito a uno sforzo eccessivo, cioè a un sovraccarico di lavoro del vostro animale domestico. Un'attività fisica eccessiva in una giornata calda è una combinazione che può portare rapidamente a conseguenze spiacevoli.

Cosa dobbiamo assolutamente tenere presente?

Le vacanze e le passeggiate non sono l'unico contatto dei cani con le alte temperature. Gli animali vengono lasciati soli in casa o vivono permanentemente in giardino. È quindi essenziale assicurarsi che le stanze in cui soggiornano siano ben ventilate e forniscano ombra. Assicuratevi inoltre che la ciotola dell'acqua sia sempre piena e non mettete la museruola al cane se non è necessario. Per rinfrescare ulteriormente il cane, è bene fornirgli tappetini rinfrescanti e giocare con l'acqua sotto forma di spruzzatore o anche di tubo da giardino.

Ognuno di noi vorrebbe proteggere il proprio cane dagli effetti negativi del sole. Allo stesso tempo, vorremmo che il nostro animale domestico ci accompagnasse quando trascorriamo il nostro tempo libero fuori casa. Vale quindi la pena di sapere cosa si può fare per ridurre il rischio di surriscaldamento del cane. Non dimentichiamoci degli animali che stanno sempre in giardino e pensiamo alle strutture che miglioreranno il loro comfort. Con un po' di attenzione, possiamo fare in modo che i nostri animali domestici trascorrano un periodo piacevole e sicuro all'aperto.

pixel