Salva nella lista della spesa
Crea una nuova lista della spesa

CISTITE NEL GATTO: COME RICONOSCERLA E TRATTARLA?

2022-10-25
CISTITE NEL GATTO: COME RICONOSCERLA E TRATTARLA?

La cistite è una condizione spiacevole e dolorosa. Non sorprende che i gatti malati cambino il loro comportamento e non abbiano voglia di svolgere la maggior parte delle loro attività quotidiane. I motivi possono essere molteplici e la mancanza di una diagnosi accurata può causare recidive. Vale la pena ricordare che una diagnosi tempestiva e un trattamento efficace riducono significativamente il rischio di complicazioni e portano sollievo al nostro animale.

Che cos'è la cistite?

Se si riesce a vedere la parete interna della vescica durante l'infiammazione, questa sarà rossa e gonfia. Il gatto sentirà quindi un forte dolore.

Tuttavia, la vescica deve svolgere la sua funzione: l'urina vi entra costantemente, irritando ulteriormente la superficie malata. Il risultato è una sensazione di pressione costante e una minzione in piccole quantità.

Cosa può causare l'infiammazione?

La malattia può svilupparsi in seguito a vari disturbi. La loro diagnosi esatta richiede indagini multidirezionali appropriate.

Una causa di infiammazione è l'infezione. Questa può essere la causa principale della malattia, ma vale sempre la pena di approfondire. In questo modo ci si assicurerà che non si tratti di un problema secondario, ad esempio diabete, malattie renali, presenza di calcoli o piccoli cristalli nella vescica. L'infiammazione può svilupparsi anche in presenza di un tumore o di un polipo che cresce nella vescica.

Non è raro che lo stress sia la causa di una malattia della vescica nei gatti. Può essere innescato, ad esempio, da lavori di ristrutturazione, dal rifacimento dell'appartamento o dall'impossibilità di uscire in giardino. Anche i bambini che cercano di giocare con l'animale a tutti i costi, le visite frequenti degli ospiti o la presenza di altri animali in casa possono causare stress e contribuire all'infezione della vescica.

Nel gatto esiste anche la cistite idiopatica, una cistite interstiziale di causa sconosciuta. A causa dei numerosi e vari fattori coinvolti nello sviluppo dell'infiammazione, non sarà esagerato se il medico suggerirà alcuni esami aggiuntivi per essere sicuri del trattamento.

Infiammazione della vescica nel gatto: cos'altro influenza l'insorgenza della malattia?

Oggi i gatti vivono sempre più spesso nelle case. Per questo motivo, a volte non hanno la possibilità di uscire. È in loro che la cistite è il problema maggiore. Ciò può essere dovuto alla mancanza di esercizio fisico sufficiente, all'obesità o alla dieta (utilizzando solo cibo secco, che riduce l'assunzione di acqua).

Anche la mancanza di isolamento, uno spazio abitativo troppo ridotto, una lettiera pulita raramente o mal posizionata hanno un impatto sull'insorgenza della malattia.

Cistite nel gatto - sintomi

Nonostante le numerose cause di cistite nel gatto, i sintomi sono sempre simili. Gli effetti più comuni sono problemi urinari e dolori al basso ventre. Tuttavia, i sintomi della malattia non sono sempre facili da individuare. I gatti di solito non mostrano dolore e la prima cosa che si può notare è un cambiamento nel loro comportamento: si nascondono, evitano di giocare, sono restii a mangiare e bere.

Solo con un'attenta osservazione si può notare che il gatto si affatica nella lettiera più a lungo del solito o che lascia gocce di urina sul pavimento o in altri luoghi insoliti. L'urina può essere di colore normale, ma anche colorata di sangue.

In casi estremi, la minzione non avviene affatto, anche se l'animale cerca di urinare di tanto in tanto. Questo è un chiaro segnale della necessità di una visita immediata dal veterinario.

Come si procede alla diagnosi?

A seconda del tipo di sintomi e del risultato dell'esame clinico, il veterinario può consigliare ulteriori esami. Quello di base è l'esame delle urine. Ciò comporta non solo il livello di pH, il peso specifico o la presenza di glucosio, ma anche la valutazione dell'urina al microscopio.

Un esame approfondito del sedimento può rivelare la presenza di cristalli, globuli rossi, microrganismi o cellule tumorali. Con questo esame, il medico determinerà la molteplicità delle cellule infiammatorie. Ciò consentirà di confrontare questa condizione con i risultati dei test eseguiti dopo alcuni giorni di trattamento.

L'urina può anche essere inviata al laboratorio per ulteriori esami, come la coltura. Il passo successivo alla diagnosi è l'esecuzione di un'ecografia della vescica. Questo esame mostra lo spessore della parete vescicale e l'eventuale presenza di escrescenze. Inoltre, aiuta a confermare o escludere la presenza di piccoli cristalli o calcoli nelle urine.

Il medico può anche suggerire una radiografia per visualizzare la vescica. Gli esami del sangue, invece, valutano le condizioni generali dell'animale e quelle dei suoi vari organi.

Cistite nei gatti - trattamento

Una volta diagnosticata la malattia, il veterinario inizierà un trattamento mirato alla causa del problema. Il trattamento agisce contemporaneamente come misura di supporto per alleviare il dolore del gatto. In caso di patologie batteriche, è incluso un antibiotico. Per facilitare la minzione, si utilizzano farmaci con effetti analgesici e antinfiammatori, oltre a rilassanti muscolari. In molti casi, sono utili gli integratori a base di mirtillo rosso o prezzemolo. Grazie al loro effetto diuretico, aiutano a rimuovere le cellule indesiderate in eccesso dalla vescica.

Alcuni integratori contengono glucosamina, che rafforza la mucosa vescicale e ne accelera il recupero dalle infezioni. Il veterinario deciderà quali farmaci sono più adatti al vostro animale. In presenza di cristalli o calcoli nell'urina del gatto, è necessario agire in modo multidirezionale. È necessario curare l'infiammazione causata dalla costante irritazione delle pareti della vescica.

Tuttavia, se i calcoli non vengono rimossi, l'infiammazione si ripresenta. La maggior parte dei calcoli può essere sciolta con una dieta o con integratori alimentari che modificano il pH dell'urina. Alcuni, tuttavia, devono essere rimossi chirurgicamente dalla vescica. Poiché il processo di dissoluzione dei calcoli è lungo, è necessario monitorare la minzione regolare per tutta la durata del processo.

Se l'uretra è ostruita dai cristalli e non si riesce a urinare, è necessaria la cateterizzazione. In caso di escrescenze cancerose o polipi, il medico può suggerire varie opzioni di trattamento: non è escluso un intervento chirurgico o una terapia in una clinica specializzata.

Se invece non riusciamo a trovare la causa della cistite e sappiamo che il gatto sta esclusivamente in casa, oltre al trattamento standard è opportuno provare dei prodotti antistress che aiutino a calmare il gatto. Esistono molti preparati di questo tipo sul mercato. Poiché ogni gatto è diverso, i produttori si sono preoccupati di fornire diverse forme di applicazione, in modo che ognuno scelga ciò che è meglio per il proprio animale e che la somministrazione del rimedio non sia un'ulteriore fonte di stress.

Devi andare dal medico? O forse provare con i rimedi casalinghi?

Quando ci accorgiamo che il nostro animale ha un problema di minzione, è meglio recarsi subito in ambulatorio veterinario per un consulto. Non si deve somministrare al gatto un farmaco da solo e aspettare l'effetto. Questo a volte prolunga notevolmente il trattamento e quindi aumenta il rischio di complicazioni. Solo dopo aver ricevuto una diagnosi, l'animale può essere curato a casa, ma sempre con le misure raccomandate dal medico.

Quando un gatto sviluppa una cistite, i rimedi casalinghi possono integrare il trattamento farmacologico. È importante cercare di ridurre i livelli di stress del vostro animale domestico. In questo modo è possibile non solo accelerare il trattamento, ma anche ridurre al minimo il rischio di recidiva. È importante considerare quali possono essere le cause del disturbo. Alcuni gatti si trovano a loro agio in tutte le condizioni, ma la maggior parte apprezza la calma e la routine. Piccoli aggiustamenti possono fare una grande differenza per il nostro animale domestico. A volte è sufficiente riorganizzare la lettiera o cambiare il luogo di alimentazione.

Dovreste anche permettere al vostro gatto di nascondersi in un luogo tranquillo dove nessuno lo possa disturbare. Se in casa ci sono bambini o se gli ospiti soggiornano a lungo, è bene spostare anche le ciotole e la lettiera in un luogo simile. Si può anche pensare di installare delle mensole nell'appartamento. In questo modo il gatto può osservare tutto dall'alto, senza il rischio che qualcuno lo tocchi o lo prenda in mano. Questi punti di osservazione sono molto apprezzati dai gatti.

Un gatto con una malattia della vescica dovrebbe assumere più acqua. Un'altra cosa da fare a casa è includere il cibo umido nei pasti. Un altro modo è quello di aumentare la percentuale di crocchette somministrate a favore dell'umido. È anche una buona idea installare abbeveratoi con acqua corrente, come una fontana. La maggior parte dei gatti ama bere acqua in movimento e quindi ne assumerà di più.

pixel